Spedizione gratuita per ordini superiori a $ 75 *
Campioni gratuiti con ogni ordine

Come conservare correttamente il tuo tè

Potresti aver notato che non tutto il tè che hai acquistato ha una data di scadenza. Il tè scade? Quanto tempo posso conservare il mio tè? Come devo conservare il mio tè? Il tè va a male? E il tè invecchiato? Queste sono le domande a cui risponderemo in questo video. Come al solito, condividiamo le nostre linee guida e pensieri sull'argomento, ma non esitare a lasciare un commento qui sotto con i tuoi pensieri o le cose che hai sentito da altre persone. Non stiamo stabilendo la legge qui, e penso che condividere voci diverse possa aiutare gli altri amanti del tè a vedere cosa c'è là fuori, valutare i pro ei contro e scegliere l'approccio migliore per se stessi.

Come conservare correttamente il tè? | Conservazione del tè | Invecchiamento del tè | Perché il mio tè va a male?

Quando riceviamo generi alimentari come pomodori o cetrioli, non c'è una data di scadenza ma vanno a male. Se li mettiamo in un ambiente caldo e umido, potrebbero andare a male in un paio di giorni, in un frigorifero, potrebbero durare 2 settimane, se li trasformiamo in pomodori essiccati al sole o li inscatoliamo, questa è un'altra durata di vita diversa. Il tè è simile da produrre, ma con alcuni interessanti colpi di scena. Per rendere più facile spiegare questo argomento, classificheremo la vita del tè in 3 fasi separate, non così sorprendenti come le 6 categorie, ma funzionerà per aiutarci a capire meglio la conservazione del tè!

In primo luogo, la vita più breve del tè è una volta che è stato preparato. Quando il tè è pronto ma non è ancora pronto, potresti chiederti, posso salvare le foglie e mantenerle in infusione più tardi? Questo accade principalmente in stile gongfu quando facciamo più infusioni. E ... certo che puoi! In realtà, Zhen e io lo facciamo tutto il tempo. Soprattutto quando si tratta di un oolong o di uno Sheng Pu'er che potrebbe durare a lungo e stiamo solo facendo una breve pausa per il tè nel bel mezzo della nostra giornata lavorativa. Sia le foglie fermentate che il liquore possono essere conservati e gustati per tutto il giorno. E, se vuoi conservarli per domani, va anche bene, a meno che non sia molto caldo e umido, allora dovresti probabilmente metterli in frigo. Naturalmente, questo non è il modo consigliato per gustare il tè, perché riduce l'aroma e cambia il gusto. È più evidente con gli oolong bianchi, verdi, gialli e chiari, mentre l'impatto sul gusto sui tè "più scuri", come gli oolong arrostiti, il tè nero e scuro, è molto più lento. Quindi non esitare a concederti quel tè robusto che dura per così tante infusioni durante la tua pausa tè! Puoi tornarci più e più volte durante il giorno fino a quando non è finito! 

Ora parliamo della vita delle foglie di tè secche, le foglie che acquistiamo dai negozi. La fine di queste foglie è quando non sono più bevibili, ad esempio, se ammuffiscono. Ma il tè può durare un bel po 'se lo conserviamo correttamente. I più grandi nemici del tè sono la luce solare diretta, l'eccessiva umidità e l'odore. Quindi assicurati di conservare il tè in un contenitore opaco e ben sigillato. Il tè oolong verde, giallo e verde è meglio conservarlo in frigorifero per la massima freschezza, altri tè vanno bene a temperatura ambiente. Sebbene sia difficile, se non impossibile, impostare una data di scadenza esatta per il tè, di solito raccomandiamo circa 3 anni come linea guida approssimativa per la durata di conservazione supponendo che il tè sia prodotto con standard di qualità di base. C'è anche il momento migliore per godersi il tè. Ad esempio, è meglio bere tè oolong verdi, gialli e verdi il prima possibile, ovviamente non c'è fretta di finire questi tè in settimane o anche un paio di mesi, ma non è assolutamente consigliabile impiegare anni per superarli. Molti tè oolong e tè neri hanno un sapore migliore dopo circa un anno e rimangono al loro massimo sapore per un altro anno o due. Tuttavia, queste scadenze si applicano solo ai tè preparati con il processo convenzionale appropriato. Il tè è un settore molto vivace in cui i cambiamenti di processo avvengono continuamente. Non voglio chiamarla evoluzione o innovazione poiché queste parole di solito implicano cambiamenti positivi. Sì, non tutti i cambiamenti che arrivano sugli scaffali sono per il meglio. Ci sono molti cambiamenti di processo che mirano semplicemente a migliorare la velocità di output, eliminando i passaggi o modificando i passaggi più tecnici e complicati. Yancha, tè rock per esempio. Se hai acquistato uno yancha dell'anno in corso a luglio o agosto, non esitare, bevilo ora. Oppure, se la tua nuova yancha ha un aroma così floreale e fragoroso, non aspettare, bevila finché è ancora buona. Il gusto di questo tipo di yancha non raggiungerà il culmine più tardi, solo diminuirà. Voglio solo sottolineare che le linee guida tradizionali per la conservazione sono per tè di alta qualità, fatti correttamente e non si applicano a tutti i tè nel mercato di oggi. Una delle domande che sentiamo spesso è "perché il mio tè va a male così velocemente"? Si tratta in realtà di due domande diverse che vengono semplificate come "andare a male". Uno è l'ovvio "andare a male", cioè il tè si ammuffisce e non può essere bevuto. Ma ad alcuni amanti del tè accade una cosa molto confusa. Sigillano bene il loro tè e non vivono in un ambiente molto umido, ma scoprono dopo poche settimane o mesi che il loro tè è ammuffito! Questo spesso li fa sentire che il sigillo non era abbastanza buono, l'aria umida ha toccato il tè. Ma ad essere onesti, che tu viva a Montreal o New York, il clima umido di cui parliamo non lo è davvero che umido per il tè ed è improbabile che si trovi nella zona che potrebbe causare la muffa del tè. La vera ragione è che c'è troppa umidità nelle foglie di tè stesse, e questo is ben sigillato. Se non fosse stato sigillato così bene, probabilmente non sarebbe ammuffito o almeno non sarebbe diventato ammuffito così in fretta. Ciò che questo riflette davvero è che il tè non è stato preparato secondo uno standard di qualità di base. Il tè garantisce una lunga durata riducendo l'acqua nelle foglie di tè a una quantità adeguata e, naturalmente, il tè ha proprietà antibatteriche naturali che lo rendono meno suscettibile alle muffe. La Cina ha uno standard molto chiaro per il rapporto di acqua nel tè pronto per la vendita in base al tipo di tè e in alcuni casi anche per tè specifici. Quando il tè è troppo bagnato in questo modo, è o per rendere il tè più pesante per la vendita, oppure è un incidente involontario e il produttore del tè non può soddisfare lo standard di base della preparazione del tè e il commerciante di tè non è stato in grado di identificare il problema durante l'approvvigionamento, un'esperienza molto spiacevole per il consumatore. Un altro tipo di "tè che va a male" è uno scenario "migliore" perché il tè è ancora bevibile, ma non è buono o aromatico come prima. Se succede dopo un po 'di tempo, è normale. Ma se sono solo un paio di mesi e il tè ha un sapore significativamente più opaco, è un altro indicatore di un problema di qualità. Gli yancha di cui ho parlato prima, spesso hanno questo problema, ecco perché è meglio berlo subito. Tuttavia, c'è un modo per aiutare in questo caso, che è la tostatura, usando un calore delicato per riattivare il sapore e l'aroma del tè. Non devi acquistare qualcosa di speciale per farlo, un bruciatore a olio essenziale funzionerebbe, o anche mettere in una padella sul fornello a fuoco basso per un po ', ma devi davvero guardare da vicino il livello di calore se vai con fornello.

Se ti definisci una testa di tè, devi conoscere la lunghissima vita del tè: l'invecchiamento! Alcuni tè miglioreranno con l'età, Pu'er per esempio. Anche il tè bianco e il tè oolong sono scelte popolari quando si tratta di invecchiamento. Uno degli argomenti più discussi sull'invecchiamento è se utilizzare o meno un humidor per il tè per la conservazione del tè. Un humidor assicura che il tè sia conservato in un ambiente di temperatura e / o umidità controllata e costante. Il concetto è ereditato dai sigari e dal vino. Quando si introducono le persone alla degustazione del tè, vino, sigari e whisky sono spesso usati come confronti perché hanno molte somiglianze quando si tratta dell'arte della degustazione, e mettendoli in relazione è più facile per le persone accettare il concetto di degustazione del tè. Tuttavia, il tè non è un sigaro né un vino, quindi quando si tratta di invecchiamento, il tè può ancora seguire le tradizioni e le pratiche di invecchiamento del vino? Bene, per prima cosa, rivediamo rapidamente perché il vino o il sigaro richiedono umidità e temperatura costanti. Una temperatura adeguata è più fondamentale per la conservazione del vino in quanto può accelerare o rallentare la maturità del vino e, in ultima analisi, influire sulla qualità del vino. L'umidità è di importanza indiretta in quanto potrebbe intaccare il tappo e comprometterne la tenuta, con il rischio di rovinare il vino. Guardando i sigari, che sono più preoccupati per l'umidità, se è troppo bassa, il tabacco si trasformerà in accendino, perdendo oli essenziali e aromi. Troppo umido, il tabacco potrebbe ammuffire. La temperatura gioca un ruolo secondario in questo caso perché influisce sull'umidità relativa. Non so molto di vino o sigari, quindi se quello che ho detto non era giusto, non esitate a correggermi commentando di seguito. Ma ora torniamo al tè. I cambiamenti che si verificano durante l'invecchiamento del tè avvengono in molti modi, enzimatici o ossidativi, anaerobici o aerobici. Prendi il pu'er, ad esempio, poiché è il tè che ha dato il via alla tendenza dell'invecchiamento intenzionale e commerciale del tè. L'involucro o la confezione è di carta o bambù, quindi non è sigillata, il contatto con l'aria è un fattore importante per l'invecchiamento. L'acqua è essenziale per molte reazioni chimiche e microbiche nell'invecchiamento del tè. Quindi anche l'umidità è molto importante, troppo alta, e sì, anche il tè si ammuffirà. Quando è troppo basso, rallenterà notevolmente il processo di invecchiamento del tè, ma a differenza dei sigari, una bassa umidità non danneggerà il tè. Per quanto riguarda la temperatura, finché non cucini o congeli il tè e si trova intorno alla temperatura ambiente non distruggerai il tuo tè, è solo una questione di velocità di invecchiamento. Tutto questo bla bla è solo per affrontare 2 punti principali, primo, temperatura e umidità sono entrambi fattori chiave nell'invecchiamento del tè; in secondo luogo, la consistenza non è così importante per il tè come lo è per i sigari o il vino perché la natura del tè lo rende più resistente alle fluttuazioni ambientali. Quindi un humidor è sempre un gioco sicuro per chi ama il tè invecchiato. È un modo senza preoccupazioni, impostare e dimenticare per invecchiare il tè. Per le aziende di tè di livello industriale che hanno acquistato un'enorme quantità di tè per l'invecchiamento, è un ottimo modo per proteggere il tuo investimento, a basso rischio. Molti hanno suggerito che l'umidità relativa dovrebbe essere inferiore al 75% e la temperatura dovrebbe essere inferiore a 45 ° C come guida generale. Qual è la migliore combinazione, la giusta velocità di invecchiamento? Il 25 ° C / 70% è migliore o il 35 ° C / 50% è migliore? Bene, questa è una domanda a cui devi rispondere da solo. Tuttavia, ogni moneta ha due facce. Il gioco sicuro significa anche un gusto piuttosto prevedibile. Ma gli elementi di degustazione deliziosi e sorprendenti derivanti dall'invecchiamento sono ciò che migliora notevolmente il valore e l'esperienza di degustazione del tè. Ad esempio, uno dei nostri tè supremi precedenti, che ora è esaurito, è un Lao Cha Tou degli anni '1980 che presenta note floreali e pepate distintive. Questo è molto raro in Pu'er, rendendolo un tè unico ed eccezionale. Anche tutti i Pu'er antichi di punta sono naturalmente invecchiati. di invecchiare il tè in un ambiente naturale è giustamente considerato rischioso ma erroneamente ritenuto indesiderato - l'oscillazione di temperatura e umidità che si verifica naturalmente è in realtà piuttosto interessante. Quello che succede è che il tè attraversa i cicli con la natura. In estate fa caldo e umido favorendo l'attività enzimatica e microbica delle foglie. Il tè entra in una rapida fase di invecchiamento. Quando arriva l'inverno, la bassa temperatura rallenta la trasformazione mentre la minore umidità dell'aria risucchia anche un po 'di umidità dal tè. Quindi, se il tè sta invecchiando velocemente in un ambiente ad alta temperatura e alta umidità, questo è il momento in cui si rilassa e gli impedisce di oltrepassare il limite per ammuffire. Agisce come un piano di protezione naturale, nel caso in cui il tè assorba troppa umidità in estate, questo gli dà il tempo di "asciugarsi". E non preoccuparti, l'invecchiamento procede ancora lentamente, non si ferma del tutto, a patto che non sia congelato. In alcune regioni, questa oscillazione meteorologica non è così evidente come una regione con quattro stagioni, ma ci sono ancora alcune differenze meteorologiche durante tutto l'anno. Lo svantaggio di questo modo di invecchiare è che devi tenere d'occhio il tè. Non necessariamente molto spesso, ma se, ad esempio, hai un'estate estrema di 40ºC / 90% per settimane, potresti voler controllare il tè o mettere un deumidificatore per il tè e anche per te stesso. Ma la maggior parte delle case nordamericane sono regolate dalla temperatura, quindi non è davvero un grande problema. Alla fine, invecchiare il tè in un humidor o no, è davvero una questione di preferenze personali. Quindi assicurati di condividere con noi e con i nostri compagni amanti del tè come invecchi il tuo tè. So che alcuni di voi hanno modi fantastici e creativi per farlo.

Dopo aver sentito tutto questo, ci saranno domande come "come faccio a sapere cosa è buono per invecchiare e come posso sapere se il mio tè contiene troppa umidità"? Queste sono variazioni della domanda più frequente che riceviamo "come faccio a sapere la qualità di un tè?" Non hanno una risposta semplice e veloce. Richiede una solida conoscenza, una vasta esperienza e una forte capacità di collegare il gusto del tè alla sua qualità e informazione. Il modo migliore sarebbe scegliere un venditore affidabile, come quello che facciamo sempre per molti altri domini della nostra vita. O un approccio organico è semplicemente farlo. Dimentica se questo tè vale la pena invecchiare o no, invecchilo se vuoi. Assaggialo col passare del tempo e se si scopre che il gusto va verso il basso, allora saprai che questo tè non era il tè giusto per invecchiare. D'altra parte, potresti trovare una piacevole sorpresa. Voglio dire, perché no?

Lascia un Commento

Unisciti alla nostra community!

* obbligatorio